Home Cronaca Nuove disposizioni del Comune: sospeso il mercato di Sant’Elia
Nuove disposizioni del Comune: sospeso il mercato di Sant’Elia

Nuove disposizioni del Comune: sospeso il mercato di Sant’Elia

0

BRINDISI – In relazione all’ultimo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del 9 marzo 2020, e assunte le indicazioni del prefetto Umberto Guidato, il Comune di Brindisi stabilisce e comunica le seguenti norme di comportamento:

Spostamenti sul territorio: è consentito il movimento nel centro abitato delle persone residenti (senza la compilazione del modulo di autocertificazione) ma si consiglia vivamente di uscire di casa solo per azioni essenziali. Per spostamenti al di fuori del proprio Comune è necessario portare con sé il modulo di autocertificazione e sono consentiti solo per: comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute e rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Centri commerciali: aperti dal lunedì al venerdì. Chiusi festivi e prefestivi (sabato e domenica) i negozi presenti in galleria. Aperte farmacie, parafarmacie e vendita di generi alimentari all’interno del centro commerciale.

Attività di ristorazione e bar: possono restare aperti solo dalle 6 alle 18. Dopo le 18 dovranno essere chiusi al pubblico ed è consentita (anche alle attività di ristorazione artigianale, come le pizzerie) solo la modalità di vendita con consegna a domicilio. Gli addetti al trasporto dovranno rispettare le prescrizioni di sicurezza.

Mercato: è sospeso fino al 3 aprile il mercato settimanale di Sant’Elia. Restano aperti quelli in piazza Mercato e nell’ex sede Inapli con ingressi contingentati.

Barbieri, estetiste, parrucchieri e affini: possono continuare a svolgere l’attività solo su appuntamento e utilizzando dispositivi e distanza di sicurezza.

Si tratta delle prime prescrizioni concordate in sede prefettizia che potranno subire modifiche e/o integrazioni man mano che interverranno nuove misure e chiarimenti, soprattutto per il settore del commercio, da parte degli organi ministeriali e della Protezione civile nazionale.