--- IL SONDAGGIO ---

Interruzione dell'Amministrazione Rossi e voto in autunno. Siete:

Loading ... Loading ...
Home Sport Basket Se un giornalista ha una notizia, deve darla: “È la stampa, bellezza!”
Se un giornalista ha una notizia, deve darla: “È la stampa, bellezza!”
0

Se un giornalista ha una notizia, deve darla: “È la stampa, bellezza!”

0

BRINDISI – “È la stampa, bellezza!”. Questa celebre frase proferita da Humphrey Bogart durante il film “L’ultima minaccia” rappresenta l’icona, il distillato del giornalismo. Se hai una notizia, devi pubblicarla.

Dopo aver verificato numerose fonti abbiamo appreso di un clima teso tra lo staff tecnico e la dirigenza dell’Happy Casa. Alla base ci sarebbero diverse vicende: dalla gestione del contratto di Rush alla volontà di disporre del 6+6 da parte della parte tecnica, che si è scontrata con quella della dirigenza di optare per il 5+5 puntando su Aradori, giocatore fortemente voluto dalla società per iniettare maggiore entusiasmo nella piazza ma – a quanto si dice – non ritenuto funzionale al progetto tecnico da parte di Vitucci e Giofrè.

Da questa serie di diversità di vedute ne sarebbe scaturito un clima di tensione, che ha creato situazioni particolari anche in seno alla stampa, con Pianeta Basket e Agenda Brindisi, fonti particolarmente attendibili, che avevano rispettivamente parlato di trattative con Aradori e Alexander.

Il nocciolo del discorso, comunque, è che il 5+5 che ne è venuto fuori risulterebbe un ibrido rispetto alla volontà delle due parti. Adesso, per il bene di tutti, sarà importante ricomporre questa ipotetica frattura, e la penuria di notizie e interviste deriva probabilmente anche dalla necessità della società di isolarsi per ritrovare serenità e provare a riordinare le idee.