SONDAGGIO:

Mi dispiace, al momento non ci sono sondaggi.
Home Sport Basket New Arena: da destra a sinistra presentato un odg per ritirare la delibera
New Arena: da destra a sinistra presentato un odg per ritirare la delibera
0

New Arena: da destra a sinistra presentato un odg per ritirare la delibera

0

BRINDISI – Il Consiglio Comunale di Brindisi premesso che

• con deliberazione di C.C. n. 192 del 29.11.2019 si disponeva di riconoscere l’interesse pubblico ed approvare il progetto di fattibilità tecnico economica presentato dalla Società New Basket Brindisi in associazione temporanea con la ditta Petito Prefabbricati srl e Primiceri spa per la realizzazione e gestione del nuovo impianto sportivo in contrada Masseriola,
• l’Amministrazione Comunale ha destinato 750.000 euro di fondi comunali al progetto in questione prelevandoli dall’avanzo di amministrazione vincolato di cui 500.000 euro già impegnati e 250.000 euro da impegnare rispettivamente per gli espropri e le opere di urbanizzazione,
• è molto probabile che i 750.000 euro di fondi comunali destinati agli espropri ed alle opere di urbanizzazione lieviteranno nel corso dell’iter procedurale,
• la realizzazione del Pala eventi rappresenta un valore aggiunto dal punto di vista sportivo, economico, sociale e turistico per l’intero territorio pugliese,
• è altrettanto indubitabile che investire ora 750.000 euro (che tenderanno a lievitare) di soldi del bilancio comunale e quindi dei brindisini, in un momento così drammatico ed emergenziale non solo per il nostro territorio ma per l’intero pianeta, non rappresenti una priorità rispetto all’emergenza sanitaria da Covid che sta provocando inevitabili ripercussioni economiche sull’intera Città e tanta disperazione a tutti i suoi cittadini ma soprattutto a quelle categorie meno abbienti e più fragili alle quali si stanno aggiungendo i cosiddetti “invisibili” che per dignità e vergogna non chiedono aiuto o sostegni vari ovvero coloro che appartengono alla cosiddetta piccola e media borghesia cittadina (liberi professionisti, artigiani, commercianti, ristoratori, ecc. costretti a star chiusi e quindi senza reddito) andati in difficoltà e che insieme a quella fascia di popolazione già consolidata in stato di fragilità e povertà non riescono più a metter il piatto a tavola,
• sono circa 5.500 le famiglie brindisine (ovvero oltre 15.000 brindisini il 16% della popolazione totale della Città) che ad oggi hanno usufruito dei buoni spesa e/o pacchi alimentari cristallizzando una drammatica fotografia della disperazione ed emergenza sociale in Città che rischia di compromettere ancor più un equilibrio sociale già fragile e compromesso,
• il Pala eventi, in questo preciso momento storico di emergenza sanitaria planetaria, non rappresenta un bene primario ma addirittura rischia di essere di dubbio utilizzo nella sua attuale concezione progettuale non conoscendo ancora quali saranno le decisioni e/o prescrizioni che l’Organizzazione mondiale della Sanità, di concerto con le varie federazioni sportive nazionali ed internazionali, prenderanno in riferimento ai grandi eventi sportivi, sociali e di spettacolo nel post emergenza Corona virus,
• il Governo sta per varare un nuovo decreto entro fine mese per affrontare la fase 2 dell’emergenza sanitaria da Covid all’interno del quale sono state concordate con ANCI una serie di misure volte a liberare liquidità dai bilanci dei Comuni per far fronte all’emergenza economica in atto e tra queste liberare gli avanzi di amministrazione vincolati per spese d’investimento (come ad esempio quello utilizzato dal Comune di Brindisi per finanziare i 750.000 euro per gli espropri e le opere di urbanizzazione del progetto Pala venti) da utilizzare come spesa corrente per affrontare l’emergenza sanitaria da Covid, che sta provocando immani danni economici al sistema Paese, con interventi mirati,

tutto ciò premesso chiede

1. il ritiro della Delibera C.C n. 192 del 29.11.2019, avente ad oggetto la realizzazione e gestione del nuovo impianto sportivo in Contrada Masseriola. Approvazione della variante urbanistica ed apposizione definitiva del vincolo preordinato all’esproprio;
2. l’utilizzo dei 750.000 euro, utilizzati per finanziare gli espropri e gli oneri di urbanizzazione del progetto del Pala eventi, per finanziare con interventi mirati le piccole partite iva e le famiglie in stato di fragilità e disagio sociale ed alimentare;
3. di mettere in agenda la realizzazione del Pala eventi non appena l’emergenza sanitaria ed economica verrà superata e con precise indicazioni/disposizioni sulle eventuali prescrizioni che l’Organizzazione Mondiale della Sanità, di concerto con le federazioni sportive nazionali ed internazionali, assumeranno in riferimento ai grandi eventi sportivi, sociali e di spettacolo.

Brindisi 26 aprile 2020

Primo firmatario
Massimiliano Oggiano
Capogruppo Fratelli d’Italia
Vice presidente del Consiglio Comunale di Brindisi

Ercole Saponaro
Capogruppo Lega

Gabriele Antonino
Capogruppo Partito Repubblicano

Vadacca Marco
Consigliere comunale Brindisi Bene Comune