Home Editoriale

Editoriale

Qual è il discrimine del pubblicabile nella società che rifiuta l’idea della morte?

Redazione
BRINDISI – Qual è esattamente il discrimine etico-morale per valutare se un video, un’immagine è pubblicabile o meno? No, perché per decenni ci sono state propinate immagini di corpi di magistrati, politici, giornalisti e mafiosi crivellati o di volti stravolti da pestaggi e soffocamenti per opera delle forze dell’ordine; abbiamo visto morire in diretta atleti […]

Vendola e la nuova rotta della sinistra sui totem giustizia, ambiente, riformismo

Redazione
Più che l’intervista di Di Maio, sono le dichiarazioni di Vendola a costituire un turning point, avendo toccato tre totem: giustizia, ambientalismo, riformismo. La sinistra, traviata dalla questione morale posta da Berlinguer, ha faticato parecchio a inquadrare il corretto ruolo che deve assumere la magistratura nel gioco democratico. Un po’ perché le correnti di sinistra […]

Tragedia del Mottarone: la pm superstar e il clamore mediatico carcerario. Bentornati a Barabba e Gesù

Redazione
“Anche in considerazione dell’eccezionale clamore mediatico suscitato dalla vicenda”: da oggi tra i motivi tassativi dell’applicazione delle misure cautelari privative della libertà personale se ne annovera un quarto: la flagranza di reato, il pericolo di inquinamento probatorio, il pericolo di fuga e, come introdotto dalla pm di Verbania, il clamore mediatico. Siamo tornati al tempo […]

La droga si combatte con battaglie culturali come quella di Nando Marino, non con interrogazioni parlamentari di comodo

Redazione
BRINDISI – L’ipocrisia regna sovrana. L’onorevole del PD Pagano sta portando avanti la sua crociata contro il rappresentante istituzionale brindisino (presunto) drogato perché dice – su Il 7 Magazine – che bisogna dare seguito alle campagne di sensibilizzazione contro la droga anche fornendo buoni esempi. Di Napoli rilancia chiedendo che gli amministratori pubblici si sottopongano […]

Il DDL Zan non è neutrale e le destre hanno ragione a temerlo

Redazione
BRINDISI – Il DDL Zan non è neutrale: prevede infatti una serie di iniziative educative per prevenire ogni forma di discriminazione provando a incidere nel tessuto socio-culturale del Paese. La destra, però, si ciba della cultura del diverso e ogni forma di pedagogia sociale votata all’uguaglianza viene vissuta come una invasione di campo politica, come […]

Il monologo di Pio e Amedeo: l’ignoranza sale in cattedra

Redazione
Proprio mentre la Commissione del Senato ha calendarizzato il disegno di legge Zan (contro discriminazioni e violenze per orientamento sessuale, genere, identità di genere e abilismo), Pio e Amedeo nella trasmissione “felicissima sera” hanno ben pensato di rievocare parole come “ricchione” e “frocio”, o di riabilitare la parola “negro”. Il tutto accompagnato dall’auspicio che “negro […]

L’imputtanamento di un Paese in-credibile

Redazione
BRINDISI – Il codice di procedura penale, prima del dibattimento, tutela in ogni modo un bene giuridico molto peculiare, ovvero la serenità di giudizio dei Magistrati. Per questo viene limitato fortemente – se non annullato – il diritto di cronaca dei giornalisti, che anche dopo l’avviso di conclusione delle indagini, la notifica del rinvio a […]